Lavaggio

December 15, 2013

Benvenuti alla prima puntata della nostra officina.La pulizia della bici è la BASE. Una costante pulizia, dopo ogni uscita, vi permetterà di mantenerla nel migliore dei modi e farla durare più a lungo. Vi sconsigliamo di lavare la bicicletta mediante l'utilizzo di Pulivapor o sistemi ad alta pressione. Se non si è abbastanza attenti l'acqua rischia di penetrare dove non deve e rischia di compromettere, non tanto il funzionamento, ma la durata di cuscinetti e altre parti.La soluzione ideale, che però richiede circa 1 oretta, è quella di armarsi di canna dell'acqua, spazzola o spugna e uno spazzolino. Come detergente è possibile utilizzare i prodotti Muc-Off (validi e costosi) o del semplice detersivo per piatti diluito. Per prima cosa mettiamo la bici a testa in giù e cominciamo a bagnarla per inumidire la terra (nel caso l'abbiamo lasciata seccare). Nel secondo passaggio andiamo a pulire bene le gomme armandoci di spazzola e facendole ruotare. Continuiamo a fregare finche non si staccherà lo sporco. Dopo aver insaponato per bene le gomme continuiamo a spazzolare ma con l'altra mano portiamo via lo sporco ormai smosso usando l'acqua corrente.Sempre con la bici capovolta procediamo a pulire tutte le parti facilmente raggiungibili a testa in giù.Spruzziamo abbondante detergente su catena e pacco pignoni e spazzoliamo con energia mediante l'utilizzo dello spazzolino e facendo ruotare le pedivelle.Risciacquiamo il tutto e rimettiamo la bici diritta. Ri-spruzziamo il detergente, spazzoliamo e risciacquiamo come fatto in precedenza. Giriamo la bici e facciamo la stessa cosa dall'altro lato.  Togliamo con dell'acqua corrente le ultime tracce di sapone e procediamo ad asciugarla.Sbattiamo la bici a terra con forza per far cadere i goccioloni più grossi, poi on un normalissimo panno passiamo tutto il telaio per togliere il bagnato dalle parti più accessibili. Se abbiamo un compressore soffiamo su viteria, catena, dischi e tutto ciò che non è raggiungibile dal panno. Asciughiamo nuovamente la bici per togliere le gocce d'acqua smosse dal soffiatore.A questo punto la bici è asciutta e pronta per essere oliata. Spruzziamo un giro di wd40 sulla catena (asciutta!) e poi facciamola scorrere in un panno per togliere l'eccesso di olio e lo sporco. E' importante per evitare di far incollare lo sporco alla catena durante le uscite. Puliamo i dischi dei freni con un pezzo di carta e alcool o apposito prodotto. Lubrifichiamo la forcella e l'ammortizzatore con apposito olio a silicone, teflon o simili. Niente wd40 che rovina le tenute! Possiamo far entrare il lubrificante nei parapolvere togliendo le "mollettine" che li chiudono aiutandoci con una fascetta di plastica. Una volta trafilato l'olio diamo qualche pompata. Vedremo risalire dello sporco lungo gli steli che puliremo. Chiudiamo i parapolvere e spruzziamo un po' di lubrificante sugli steli in modo uniforme in modo tale che questo venga assorbito dalla superficie porosa degli steli.Ecco fatto, la bici  è pronta per essere messa in via, in ordine, e pronta per la prossima uscita!

 

Please reload